Essere e non essere: il genere lontano dalle antinomie

Non tutte le Relazioni pericolose scombinano gli equilibri e mettono in discussione le sicurezze per puro atto di ribellione, alcune hanno lo scopo di porre in luce questioni fondamentali; contestano, ma senza strepitio. La Mimesis Edizioni celebra la nascita di questa collana con il suo primo titolo: Manifesto per un nuovo femminismo, saggio a più mani e più voci, reso un compendio della società odierna; ne viene il riflesso di un Occidente affaticato dai veloci cambiamenti culturali e confuso dal bisogno d’identificare il ruolo e l’essenza femminile, d’un tratto divenuti sfuggenti. C’è soprattutto questo – l’ossessiva tendenza a catalogare e ...

La bellezza, adesso

La società contemporanea è oggetto frequente di osservazioni, dal proliferare di studi accademici al cicaleccio quotidiano; meno diffusa, però, è la prospettiva che eviti sia i toni paternalistici che i facili moralismi, addirittura senza indugiare in una tentazione permissiva. Alberto Abruzzese non sveste i panni del sociologo erudito, ma si propone di evitare il difetto che rimprovera alla letteratura specialistica: non toccare il senso comune. Per quest’indagine sulla bellezza, allora, inizia da se stesso e dall’esperienza ordinaria; osserva come i mezzi di comunicazione abbiano facilitato un’estetica priva di eticità, capace di negoziare valori diversi – puramente consumistici – per giudicare il ...

E se non si è soli, sul cuor della terra?

In lontananza spuntano migliaia di isole e isolotti come una dentatura irregolare dal mare – la sera il sole vi sanguina e allora pensiamo alla morte. In uno spicchio d’Islanda, cinto da una solitudine pacifica e familiare, c’è un paesetto di quattrocento anime; giovane – tanto che la casa più vecchia non è stata costruita più di cent’anni prima – e illanguidito dalle abitudini, non può nemmeno ostentare i natali di qualche personaggio celebre. Nessuna personalità che vi abita, però, ha modo di essere ignorata: è la voce narrante, corale e intenso racconto di giorni monotoni, ma dalla noia impossibile. Ogni ...

Sorsi di vita

Se i ricordi vanno raccolti sul fondo di un bicchiere impossibile da svuotare, non rimane che bere sorsate alcoliche e lasciarsi ubriacare dal diario disordinato di un viaggiatore. Non si prodiga in convenevoli, ma parla di sé con una libertà che lo presenta meglio di qualsiasi rispetto del galateo: poco più di vent’anni, brucia di entusiasmo, assiepa memorie e ama. È ebbro di un passato che confessa la consueta presenza di brindisi liquorosi e di un cuore femminile esplorato assieme a una città nuova. Si racconta a Greta con sconsiderata pienezza, perché i confini dei corpi e del tempo si confondano ...

Il Natale diventa splatter

Cosa succede quando lo spirito del Natale (con tanto di alberi, decorazioni e trepidazione per la Viglilia) si unisce al gusto splatter dei film horror più raccapriccianti? Uno stupido angelo è una storia in cui il concetto di “normalità” è messo letteralmente al bando; nonostante le vicende del romanzo siano ambientate nella soleggiata California, pare che l’autore – il brillante Christopher Moore – racconti di un mondo dove sono la follia, l’instabilità e il nonsense a dominare. Dunque fra le strade di Pine Cove, il fittizio borgo di pescatori in cui fa caldo anche a dicembre, si possono incontrare – fra ...

La profetessa inascoltata

Principessa, veggente e donna orgogliosa. Tutto questo (e molto di più) è Cassandra, uno dei personaggi più significativi della mitologia greca, che diventa la voce narrante del racconto di Christa Wolf a cui la principessa troiana dà il titolo. Attraverso una lunga catena di rievocazioni visive legate ai suoi ricordi, Cassandra – fatta prigioniera al termine della guerra di Troia – fa un tuffo nel passato ripercorrendo la sua storia: tra un salto temporale e l’altro scopriamo così i particolari di un’infanzia felice, i tormenti dovuti al dono della preveggenza datole da Apollo, i rituali attraverso cui diventò sacerdotessa, le pene ...

Le catene dell’odio

I mercati arabi sono luoghi particolarissimi: sono deliziosi mosaici composti da colori che stonano tra loro, da venditori che urlano che la loro mercanzia è la migliore, da donne che contrattano i prezzi trascinandosi dietro i figli più piccoli che, di nascosto, rubano un’albicocca o una succosa fragola. Nei suq scorre la quotidianità della società mediterranea e mediorientale, e la gente che abitualmente li frequenta si sente al sicuro fra le sue viuzze, al riparo dell’anonima normalità. Il romanzo di Barbara Schiavulli, Le farfalle non muoiono in cielo, comincia proprio con un normale mercato mediorientale, uno come tanti altri, ma ...

Dal passato una voce da non dimenticare

Questo libricino di 160 pagine racchiude l’intero pensiero di un grande uomo del Novecento, un uomo che ha fatto dell’amore e dell’umiltà i pilastri della sua vita. Gandhi può essere incluso a pieno diritto tra i massimi filosofi della nostra storia. Vi è un’unica caratteristica che potrebbe differenziare quell’uomo piccolo e magro dalle grandi menti del passato, ed è il linguaggio semplice, i periodi lineari, le parole quotidiane che egli utilizzava abitualmente nei suoi scritti e nei suoi discorsi. Difatti, il suo scopo era quello di raggiungere chiunque con le sue parole, dalle caste più alte fino ad arrivare agli ...

La triste situazione dell’editoria italiana in un saggio da ridere

Il mondo editoriale è  inaccessibile e a confermarlo è Federico De Vita, autore di un saggio chiamato Pazzi Scatenati. Usi e abusi dell’editoria, edito da Tic Edizioni nel 2012. I numeri parlano chiaro: più di 7500 sono gli editori censiti in Italia, 63.000 i titoli pubblicati in Italia ogni anno, alcuni di questi non arrivano neanche in libreria; come è possibile tutto ciò in Italia, dove più della metà della popolazione non legge neanche un libro all’anno? Ce lo spiega questo libro-inchiesta, raccontato dall’interno della filiera editoriale. Tutti i protagonisti sono citati: dagli scrittori agli editori, dai distributori ai librai. ...

Media



Archivio

'