Un sacco di gialli da leggere sotto l’albero

Romanzi corali, molteplici e sfaccettate personalità sono gli ingredienti di una brillante raccolta di racconti gialli, prevalentemente polizieschi, dalla tonalità più tenue rispetto alla tradizione.

Benché ciascuno dei setti racconti di Un Natale in giallo sia dominato da un numero cospicuo di personaggi, ogni storia si snoda principalmente attorno alla figura di un unico protagonista che prende il sopravvento su tutto il resto, donando forma e colore a ogni vicenda. Essendo il genere giallo o noir rigido e impostato su alcuni movimenti narrativi imprescindibili alla buona riuscita strutturale del testo, il particolare che più desta l’attenzione è l’umanizzazione dei protagonisti messi in scena, in cui si fa sentire a gran voce l’influenza della lezione dei grandi scrittori di genere come George Simenon, Glauser e perché no anche sicuramente del nostro grande contemporaneo Andrea Camilleri.

Proprio come lo scrupoloso Maigret, descritto nei suoi più intimi particolari e con tutti i vizi stigmatizzati nella sua pipa fumante, o come l’eccentrico e passionale Salvo Montalbano icona più del siciliano che del poliziotto, i sette protagonisti sono personaggi letterari a tutto tondo e non delle perfette macchine sbroglia-intrighi. Amedeo Consonni della casa di ringhiera, Petra Delicado e Fermìn Garzòn, Lorenzo La Marca, Primo Casadei (detto Terzo),  Enzo Baiamonte, Massimo “il barrista del BarLume” e Von Bora non sono tutti poliziotti ma ognuno è coinvolto più o meno direttamente con un episodio di cronaca nera, che si pone sullo sfondo del racconto senza mai strappare, nemmeno per un istante, il faro dell’attenzione dagli “investigatori protagonisti”.

Tutto ciò si mescola con l’atmosfera calda, ovattata e delle volte ipocrita del Natale, con cui ciascuno, a suo modo, è chiamato a confrontarsi, mettendo a nudo rapporti conflittuali con i propri familiari e problemi irrisolti con se stessi. Fortunatamente il Natale dura appena ventiquattro ore e dopo tutto torna come prima:

Per tutti il Natale è una dura prova, si può scrutare cosa succede all’investigatore dopo; per così dire: quando la sua avventura poliziesca è terminata.

Un Natale In Giallo

Costa, Flamigni, Giménez-Bartlett, Malvaldi, Pastor, Piazzese, Recami

Sellerio

14,00 €

Gian Mauro Costa è un giornalista palermitano de “L’Ora” e della Rai, nato nel 1952. Per Sellerio ha pubblicato “Yesterday” (2001) e “il libro di legno” (2010) oltre naturalmente il racconto incluso nell’antologia “Un Natale in giallo” (2011).

Carlo Flamigni è nato a Forlì nel 1933. Medico, accademico e scrittore, si è dedicato alla stesura di molte opere di saggistica medica e ha pubblicato finora dieci opere letterarie quattro delle quali per la casa editrice Sellerio.

Alicia Giménez-Bartlett è una scrittrice di polizieschi di origine spagnola, nata ad Almansa nel 1951. Il personaggio che le ha dato la notorietà è Pedra Delicado con la collana intitolata: “le inchieste di Pedra Delicado”

Marco Malvaldi è un giovane scrittore pisano classe 1974. Ricercatore presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Pisa ha esordito con il suo primo giallo nel 2007 e da quel momento in poi ha pubblicato un testo all’anno quasi esclusivamente per la Sellerio.

All’anagrafe Maria Verbena Volpi, Ben Pastor è una scrittrice italiana naturalizzata statunitense classe 1950. Laureata in Lettere a Roma si trasferisce negli USA dove sposa un ufficiale dell’aviazione militare e nel giro di pochi anni fa una sorprendente carriera che la condurrà a diventare professore ordinario di Scienze Sociali all’Università dell’Ohio, Illinois e Vermont. Nella sua intensa carriera ha pubblicato moltissime opere tra cui la lunga serie di racconti polizieschi con protagonista Martin Bora, un ufficiale investigatore tedesco tormentato dalla figura di Claus von Stauffenberg.

Santo Piazzese è uno scrittore palermitano nato nel 1948. Laureato in Scienze Biologiche diventa ricercatore all’Università di Palermo e comincia a dedicarsi alla scrittura nel 1996 quando ha inizio la sua collaborazione con la casa editrice Sellerio.

Francesco Recami nasce nel 1956 a Firenze. La sua popolarità come scrittore giunge con l’editore Sellerio nel 2006 ma prima di allora aveva già sperimentato le sue doti pubblicando per la Mondadori opere di divulgazione e guide di montagna.

Share

Lascia un commento

Media



Archivio