Archivio Tag ‘filosofia’

Dal passato una voce da non dimenticare

Questo libricino di 160 pagine racchiude l’intero pensiero di un grande uomo del Novecento, un uomo che ha fatto dell’amore e dell’umiltà i pilastri della sua vita. Gandhi può essere incluso a pieno diritto tra i massimi filosofi della nostra storia. Vi è un’unica caratteristica che potrebbe differenziare quell’uomo piccolo e magro dalle grandi menti del passato, ed è il linguaggio semplice, i periodi lineari, le parole quotidiane che egli utilizzava abitualmente nei suoi scritti e nei suoi discorsi. Difatti, il suo scopo era quello di raggiungere chiunque con le sue parole, dalle caste più alte fino ad arrivare agli ...

Poche pagine sull’amore, molti spunti su tutto il resto

Frammenti sull’amore, in tutta la sua essenzialità, induce a grandi riflessioni su quell’immenso sentimento che ispira libri, canzoni, film e che, in un modo o nell’altro, guida la vita di tutti i giorni. In questo testo l’autrice Maria Zambrano si scaglia contro l’Umanesimo, il cui errore è stato collocare al centro del mondo l’uomo e la sua ratio, ignorando quasi completamente la presenza divina, considerata irrazionale e imprevedibile. Attraverso una più che interessante argomentazione, l’autrice intende dimostrare in che modo l’amore si sveli a noi, sostenendo che il sentimento è più intenso e sincero proprio quando è celato o subito, piuttosto che nei ...

Tacchi in spalla

I filosofi ritengono che la meraviglia sia un requisito indispensabile per avviare una qualunque ricerca: se non ci si meraviglia, non si è portati a cominciare un bel niente. Così comincia la filosofia. Così comincia Sex and the City. La filosofia, che dalla notte dei tempi si è occupata degli argomenti più nobili e astratti, nelle pagine di questo libro ha da dire qualcosa su sesso, amore e fantasia, spingendosi addirittura a considerare gli oggetti erotici. Attraverso una serie di domande, riprese dagli argomenti trattati nella famosa serie tv “Sex and the City”, l’autrice ci porta in una dimensione aulica ...

Da Platone a Harry Potter

Harry Potter è l’ennesima vittima della bramosia umana. Un maghetto magro, occhialuto e anche un po’ sfortunato, nato per rallegrare le sere di qualche bambino si è trovato coinvolto in un vortice di affari più grande di lui. 7 libri e, seguendo la regola del “battiamo il ferro finché è caldo”, 8 film. Attorno sono stati creati videogiochi, costruito nientepopodimeno che un parco a tema e pubblicati, solo in Italia, circa una ventina di libri che analizzano o commentano l’intera saga. A questo gruppo appartiene il testo di Simone Regazzoni, Harry Potter e la filosofia, arrivato appena un anno dopo l’uscita dell’ultimo libro. Piacevoli e ...

Bernard Bosanquet e Mary Parker Follett: un nuovo modo di fare politica

Nel passaggio tra Ottocento e Novecento si creano nel mondo anglosassone nuove correnti di pensiero che guardano al liberalismo e invitano a una maggiore partecipazione popolare nella vita sociale. In questo contesto polito e sociale, Bernard Bosanquet e Mary Parker Follett sono entrambi legati a un progetto di rifondazione sociale sulla base di nuovi valori di partecipazione e di responsabilità politica che investono con forza il dibattito del loro tempo. I due pensatori rifiutano il modello che vede individuo e stato come due soggetti ben divisi ma sostengono l’idea che questo binomio possa offrire nuove alternative per creare una società dove il cittadino sia attivo e partecipe nella ...

Reale e irreale: quando la distorsione del mondo mentale raggiunge livelli critici

Alberto è un giovane ventiseienne, studente di filosofia e impegnato a Venezia come obiettore di coscienza presso i Servizi Sociali. Rivestire il ruolo di obiettore sociale non è certo semplice: di base è necessario disporre di quell’umanità, passione e predisposizione al sacrificio che soprattutto giovani impegnati in attività umanitarie, assistenti sociali e psicologi motivati posseggono. Egli sa che quel mondo non gli appartiene, è ben consapevole di non avere quella lucidità mentale e quell’estremo controllo emotivo necessari ad aiutare tutte le persone che incontra per lavoro nello scorrere lento e insensato delle sue giornate. Eppure non ha il coraggio di ...

Una lezione di storia patria

Certamente il Risorgimento è uno degli argomenti più sentiti nel nostro paese: quest’anno poi è uno dei temi di discussione più gettonati. Molta gente ne parla, le scuole continuano a insegnarlo (bene o male) e tutti credono di conoscerlo, ma chiunque, dopo aver letto Il Risorgimento e l’Unità d’Italia di Antonio Gramsci, si accorgerebbe che le proprie certezze a riguardo non sono poi così salde: io stesso, dopo aver letto il testo, mi sono reso conto di non “sapere bene” il Risorgimento. Questo testo edito da Donzelli nel 2010 è una carrellata di saggi tratti dai celebri Quaderni dal carcere scritti da Gramsci ...

L’arte del disincanto

Nell’inequivocabile impegno storico-politico che ha profondamente marcato la figura di Anatole France, la sofistica stoica dell’abate Jerome Coignard si colloca da sé, senza frizioni interpretative d’eccesso. È forse per il lettore più distante che va a diramarsi l’intrigo di un pensiero critico sedimentato a cavallo tra ottocento e novecento, pregno di passione e consapevolezza storica. Un ostacolo? Assolutamente no. Avvicinarsi al Premio Nobel francese per le vie di una suggestiva Parigi settecentesca, a suon di massime e simposi improvvisati, si rivela più che soddisfacente, altresì stimolante. Pubblicate nel 1983, le avventure di Coignard (abate dai chiari sentimentalismi illuministici) e dell’umile ...

Una proposta di filosofia

  Filosofia fuori le mura Giuseppe Ferraro  Filema, 2010 € 12,00 Chi pensa sia necessario filosofare deve filosofare e chi pensa non si debba filosofare deve filosofare per dimostrare che non si deve filosofare; dunque si deve filosofare in ogni caso o andarsene di qui, dando l’addio alla vita, poiché tutte le altre cose sembrano essere solo chiacchiere e vaniloqui Già Aristotele, nella sua “Esortazione alla filosofia” si poneva il problema del senso della filosofia. Werner Jaeger, a proposito del Protrettico, scrive che esso non parla di alcun problema particolare: la sua importanza, varcante i limiti della specifica scienza filosofica, è piuttosto nell’universalità della questione vitale da esso ...

Media



Archivio